Skip to main content

Archivi: Eventi

Viola del pensiero

Sai che la viola del pensiero, da molti, è chiamata mammola?
Il suo nome scientifico è viola tricolor, per la particolarità dei suoi petali.
È resistente e di natura perenne. Posizionala in una zona ideale e la vedrai fiorire con regolarità

Come coltivarle:

  1. Esposizione al sole: Le viole del pensiero prosperano in posizioni parzialmente o completamente soleggiate. Hanno bisogno di almeno alcune ore di sole al giorno.
  2. Tipo di suolo: Queste piante preferiscono un terreno ben drenato, leggero e ricco di sostanza organica.
  3. Piantagione: Le viole del pensiero possono essere piantate sia in primavera che in autunno. Assicurati di piantarle a una profondità simile a quella del vaso in cui sono state coltivate

Come curarle:

  1. Irrigazione: Mantieni il terreno uniformemente umido, ma non inzuppato. Evita di lasciare il terreno costantemente bagnato per evitare marciume radicale.
  2. Fertilizzazione: Le viole del pensiero beneficiano di un fertilizzante bilanciato applicato durante la stagione di crescita (primavera e inizio estate).
  3. Pulizia: Rimuovi i fiori appassiti per stimolare la produzione continua di fiori e per mantenere una buona estetica.
  4. Protezione invernale: In climi freddi, potrebbe essere necessario proteggere le viole del pensiero durante l’inverno, ad esempio con uno strato di pacciame attorno alle piante.
  5. Controllo parassiti e malattie: Monitora attentamente la presenza di parassiti e malattie. In caso di infestazioni, trattale con metodi appropriati come insetticidi o fungicidi.
  6. Divisione delle piante: Le viole del pensiero possono essere divise e trapiantate ogni pochi anni per mantenere la loro vitalità.

Primula: coltivazione e cura


Attirati dai colori, dalla bellezza, dalla poesia abbiamo acquistato le primule in offerta e ora vorremmo trattarle al meglio.
Dedicato a noi, un piccolo vademecum e gli errori da evitare:

  1. Posizione e Luce:
    • Posiziona la primula in un luogo con luce indiretta o parzialmente ombreggiato. Evita l’esposizione diretta ai raggi solari intensi, specialmente nelle ore più calde della giornata.
  2. Terreno:
    • Utilizza un terriccio ben drenante e ricco di sostanze organiche. Le primule preferiscono un terreno leggermente acido. Non lasciarle avvolte nelle proprie radic, svasale e apri leggermete le radici.
  3. Irrigazione:
    • Mantieni il terreno costantemente umido, ma evita ristagni d’acqua che potrebbero causare marciume radicale. Innaffia quando il terreno inizia a seccarsi in superficie.
  4. Temperatura:
    • Le primule prosperano a temperature fresche. Mantieni la stanza intorno ai 15-20 gradi
      Evita esposizioni prolungate a temperature estreme.
  5. Fertilizzazione:
    • Fertilizza le primule ogni 2-4 settimane durante la stagione di crescita (primavera-estate) con un fertilizzante bilanciato a metà della dose consigliata.
  6. Potatura:
    • Rimuovi i fiori appassiti per promuovere una fioritura continua. Puoi anche potare leggermente la pianta se diventa eccessivamente alta.
  7. Protezione in Inverno:
    • Se coltivate all’aperto, fornisci una protezione in inverno, specialmente in aree con temperature molto fredde. Uno strato di paglia può essere utile.
  8. Malattie e Parassiti:
    • Monitora la pianta per segni di malattie o parassiti. Se noti foglie gialle, macchie o altri sintomi anomali, trattali di conseguenza con prodotti specifici o rimuovendo le parti colpite.

Rose rosse per te

Riuscite a non cantarla? Noi ci proviamo, ma no, Massimo Ranieri prende possesso del
nostro volere e si insinua di forza.

La novità di quest’anno è che, fino al 14 febbraio, troverete rose rosse recise per il vostro amore.
E Fede, Mattia, Paola potranno “agghindarle” come preferite.

Di quanti tipi di amore possiamo parlare?

  • Amore romantico; quello che tutti sognano e cercano di vivere (anche più e più volte)
  • Amore platonico: puro e disinteressato, basato sulla stima reciproca e sull’affetto profondo.
  • Amore filiale: l’amore che si prova per i propri figli, incondizionato e pieno di premure.
  • Amore fraterno: quello che si prova per i propri fratelli o sorelle, basato sul legame di sangue e sulle esperienze condivise (e non devono essere per forza fratelli o sorelle di sangue, no?)
  • Amore universale: l’ amore che abbraccia tutta l’umanità, senza distinzioni di razza, religione o sesso. (magari)

Insomma, abbiamo un 14 febbraio da onorare alla grande 🌹e siamo pieni di idee che non ingrassano.

piantine
fragranze
cuori

Di domenica

Ci sono mancate le domeniche passate a guardare il via vai di carrelli, di piantine scelte con cura, di facce rilassate, di bambini accompagnati da genitori in modalità “vediamo quanto resiste”

Ci sono mancate ma eccole pronte a ricominciare:
dal 18 febbraio le domeniche al garden si aprono per voi e per noi 😇

Ispirazioni, fioriture, offerte anche in Bottega vi attendono

Primule per cominciare

Colorate, anticipano la primavera, le trovate in offerta a 0,60€

Natale fuori tutto

È appena passato, ma a noi del Natale non ci siamo ancora tolti la voglia e ve lo offriamo
in vendita straordinaria, da mercoledì 27 dicembre alle 8:30

Tutto il reparto Sogno di Natale sarà scontato del 50% ma troverete anche tutto a 1€ – 3€ – 5€

Alberi id Natale? Ce ne sono un paio a un prezzo commovente, uno alto alto, uno tutto d’oro e le tende di lucine a 120€, ci sono mobili così scontati che forse ce li teniamo e niente… vi conviene venire a vedere.

Ps: volete un fungo? Vendiamo anche quello.

IMG 7946

24 dicembre, si chiude Il sogno di Natale

Alle 18 della Vigilia di questo Natale il nostro Sogno ritorna a essere un sogno.
Le tende rosse si chiuderanno su questo mondo fantastico e ogni istante diventerà ricordo.

Vogliamo ringraziare Sonia per le scenografie sorprendenti, Enrico per l’aiuto prezioso, Silvia per crederci sempre, i ragazzi e le ragazze del garden e tutti coloro che quest’anno hanno reso possibile questo incanto.

Il panettone, il più fotografato in questi mesi, è stato realizzato con la collaborazione di Alessandro di Lorenzo, “Scartapesto” il lavoro di Sonia ed Enrico e l’impegno di Flamigni 1930.

La Fabbrica di Cioccolato è opera di Sebastiano Caridi, anche a lui va il nostro grazie per aver detto subito sì.

La casetta di Hansel e Gretel, tutta in “mattoncini” di Pan di Zenzero è stata realizzata con le farine del
Molino Naldoni e con il lavoro di Sebastiano e dei suoi aiutanti.

La tavola di Alice e del Cappellaio Matto è opera di Sonia ed Enrico, con i fiori di Andrea Merendi e con il
contributo di De Gusto Lab Store.

Carlotta, Francesca, Doina, Arianna e tutti i ragazzi di Eventi Catering, (Tino, Michele, Piera) hanno reso colazioni, brunch e cene dei momenti perfetti.

I laboratori dei piccoli sognatori sono stati pensati da Silvia e realizzati grazie a Piki e Emiliano, con la collaborazione di Matteo Zauli della Scuola d’Arte Tommaso Minardi e Caterina di Arte Vento Cervia

Si chiude un sogno, che si apra un Buonissimo Natale per tutti

Le immagini sono di Lidia Bagnara Photographer.

Piccoli sognatori crescono

E si ritrovano, di nuovo, nel nostro giovedì dei bambini.

Ci abbiamo messo un pochino di tempo a creare il calendario dedicato a bimbi e ragazzi
ma ci sembra di aver fatto davvero un capolavoro:
favole, illustrazioni, fumetti e aquiloni, il giovedì, dalle 17 in poi.
Il costo sarà di 10€ e la prenotazione obbligatoria 379 1108317 Silvia.

Il programma:

Una giornata con Quello Sbagliato

Il successo del laboratorio candele, dello scorso anno, si è tradotto in una collaborazione nata
dal cuore.
Sabato 4 novembre vi diamo appuntamento con l’estro, la passione
e le fragranze di Andrea e Alberto di Quello Sbagliato.

Sabato 4 novembre

Avremo un’ intera giornata per scoprire le candele artigianali in cera di soia biologica, le fragranze e la magia di un progetto dapprima nato in casa e che oggi si è trasformato in un laboratorio artigianale.
Il loro motto? “Annusiamo fiori, inseguiamo farfalle. ‎Produciamo bellezza in formato fluido”
Fantasia di panettone, Jardin de Noel, Bon Bon chocolat, sono solo alcune delle note da seguire e noi, siamo pronti a scommettere che vi innamorerete dei prodotti e di loro.

Quellosbagliato

Le cene dentro un sogno

Un mondo fantastico in cui immergersi, il profumo del cioccolato che si spande e ti prende per la gola,
un panettone che ti accoglie, un tè col Bianconiglio, la casetta di pan di zenzero, un sottosopra pensato per stupire e giocare con l’immaginazione.

I menù sono stati studiati e anche un po’ sognati da Sabatino Restuccia e dal suo team
Diversi per ogni data, contengono tutti gli ingredienti delle favole, il bello sarebbe viverle tutte.

17 novembre – Il bosco incantato

Crema di ceci e fagioli neri con funghi di sottobosco, creme fraîche e Polvere di alloro
Tortello ripieno di Carbonara con Tartufo uncinato e Parmigiano Oro nero
Tournedos di Cervo con morbida Polenta e riduzione di Lagrein e Mirtilli
Frangipane alle Castagne con Crema inglese al Muschio

24 novembre – Hansel e Gretel

Polpettine di stracotto di Manzo con fonduta di Edamer e briciole di Pane
Nastrini all’Uovo con Fiore di Broccolo, Culatello e  Peperone crusco
Pollo bardato al forno con sformatino di zucca, Insalatina di Spinaci e Aceto di Mele
Cakepops di cioccolato fondente

  • Cioccolato bianco e nocciola
  • Cioccolato caramellato
  • Argento pralinato

1 dicembre – La fabbrica di cioccolato

Saint Honoré di battuta di manzo, bignè di caprino e tuorlo grattugiato
Riso Vialone nano con Zucca, Salsiccia di Mora e Cacao Amaro
Rotolo di Faraona ripieno di Finferli, Scalogno e pane ammollato con Cicoria ripassata
Ganache di cioccolato Valrhona Guanaja 70% con Cremoso alla Vaniglia del Madagascar e Kumquat

7 dicembre – Home sweet home e lo zucchero filato

Terrina di Fagiano con Pan Brioche, melograno e aceto di Frutti rossi
Passatelli asciutti con Colatura di Pecorino di Sogliano, Carciofi moretti e Speck croccante
Guancetta brasata al Sangiovese superiore con Patata schiacciata alle Erbe
Cialda di frolla ai Cereali con Chantilly alla mela, Meringa bruciata e zucchero filato

15 dicembre – Cena a 4 mani con Gaetano Latino

Seppiolina, cavolo nero, zucca e croccante di semi di zucca e Arachide salata
Cappellacci ripieni di Cefalo ricotta di Pecora Brodo dashi e Verza viola
Trancio di Ombrina in crosta di Nocciole Millefoglie di terra, cicoria e borragine in tempura
Panettone tostato, namelaka al cioccolato bianco e gelato alle castagne.

21 dicembre – Il Buon Natale

Panettoncino salato con salmone coda Nera e Insalata russa con Maionese artigianale al Tabasco
Cuscinetti della tradizione in doppio brodo di Cappone
Coniglio farcito con sfiandrine e Uva candita Con Tortino di Patate
Natale nel piatto (frolla e Mousse ai tre cioccolati)

Il Brunch dei sogni

Immersi in un mondo fantastico, dove il Bianconiglio prende un tè con un maestro cioccolatiere,
incerti se guardare in basso o in alto e scoprire che un candito ci sta guardando, ecco i menù
del brunch che potrete prenotare il sabato, la domenica e i festivi.
Sabatino Restuccia, chief chef di Eventi catering, ha preparato per noi un menù con piatti fissi e con
un piatto favola del giorno.

Quando e come?

Il sabato, la domenica, il 1 novembre e l’8 dicembre.
Due turni alle 12 e alle 14
Il brunch desiderato a partire dal giovedì della settimana precedente
pagamento totale anticipato (brunch bimbi escluso)

In caso di impossibilità a partecipare, previa comunicazione con almeno 24 ore di anticipo, sarà possibile spostare la prenotazione su una data alternativa. (Non è previsto il rimborso della quota versata)

Brunch servito al tavolo 30€ 
(4 piatti e due bevande incluse)

Brunch bimbi 15€
Pizzetta di lievito madre con pomodoro e Fior di Latte
Panino al burro con salame, fontina e maionese
Fetta di Torta
Bevanda a scelta

PIATTI FISSI 
Bagel con pollo arrostito, maionese affumicata, valeriana, pomodori secchi
Christmas toast: manzo CBT al ginepro, pomodoro costoluto e uovo cremoso
Avocado toast con guacamole, salmone marinato, gel di cachi e sesamo nero
Crema parmentier, uovo barzotto, crostini di pane all’olio e bacon croccante
French toast con brie, tapenade di melanzane e salsa di soia
Cialda di mais con carne salada, composta di mele trentine e yogurt di malga
Pancake rovesciato con baccalà mantecato, battuto di olive, capperi e riccia croccante
Zuppa o vellutata di stagione
Croissant salato con prosciutto cotto Casa Modena, fontina, maionese e misticanza
Torte e crostate

LA FAVOLA DEL GIORNO

28/29 ottobre e 1 novembre
“Hansel e Gretel”
La casa di pan di zenzero:
casetta di biscotti di pan di zenzero e cannella con bicchierino di zabaione

4/5 novembre
“Alice, il cappellaio matto e il bianconiglio”
Trilogia di coni salati:
– mousse di mortadella con pistacchi e balsamico
– crema di ricotta, pere e polvere di pomodoro
– salsa bernese, tonno rosso e crispy di mango

11/12 novembre
“Con gli occhi all’insù, il mondo su per giù.”
Il cappuccino capovolto:
tazzina di cioccolato con mousse al cappuccino e cialda di brioche

18/19 novembre
“La Fabbrica di Cioccolato”
La sfera degli Umpalumpa:
sfera di cioccolato ripiena di mascarpone e frutta caramellata

25/26 novembre
“Sua maestà il panettone”
Il panettone che non ti aspetti:
panettone salato di pan brioche con cotto, olive taggiasche e robiola

2/3 dicembre
“Il Bosco di Natale”
Il bosco nel piatto:
torta salata con mousse di raviggiolo, funghi scottati e bacche di anice stellato

8/9/10 dicembre
“Home sweet home, un gioco filante”
Un piatto tra le nuvole:
cupcake red velvet con zucchero filato rosa

16/17 dicembre
“Un meraviglioso Natale”
L’addobbo più dolce di natale (e i nostri auguri)
Palle natalizie ripiene di montebianco