Una domenica fra rose, natura, pittori, poesia e ragazzi. Il pic-nic in bianco, gli acquarellisti e la magia del luogo, per una giornata diversa da tutte, a Persolino.

Un pranzo in bianco a cui non possiamo mancare, un pic-nic sul colle più fiorito della Romagna dove la collezione di rose antiche si compone di circa 200 cultivar, come ad esempio la “rosa gallica versicolor”, detta “rosa mundi”, risalente al XII secolo.

L’idea di Romana Selli, professoressa dell’istituto agrario, che ci ha guidati fra consigli e rose nel nostro vivaio, è quella di unire l’elegante naturalezza di un pic-nic in bianco, alla prorompente fioritura del roseto, nella terrazza che da sempre cattura gli sguardi di chi percorre via Firenze, verso Brisighella.

rose antiche

Pranzo in bianco domenica 22 maggio alle 13

Per partecipare a questo originale pic-nic, sono sufficienti una tovaglia candida, un abbigliamento in tema, naturalmente bianco, cesti e cestini e qualcosa da mangiare in convivialità. Sono banditi la plastica e i rifiuti, che ognuno si preoccupi di tenere pulito il posto che occupa, come fosse il padrone di casa (faccina che ride)

Ecco, nella foto, qualche idea che potrete trovare fino a sabato, sugli scaffali della Bottega Naturalmente e nel garden:
cesti da pic-nic tradizionali e semplici, da sfoggiare sottobraccio, tovaglioli di carta, frutta e verdura pronta da gustare, formaggi stagionati, salumi selezionati, taralli, grissini, crackers, streghette, biscotti, zuccherini, vino, confetture, pane cotto a legna e molte altre idee, ma, credete a noi, un pezzo di pane e un salame da “sfettolare” è sempre l’idea più gustosa.

pic-nic

cestini, tagliere, campana, barattoli, non sono meravigliosi? e non sono usa e getta!

 

Fave e pecorino, pane e salame

e macedonia servita nei nuovi barattoli in vetro che trovate all’ingresso della bottega, bottigliette dove conservare caffè e liquori, vasetti per conserve che sono ideali anche per monoporzioni di pasta fredda, crema pasticciera e frutta fresca, yogurt condito con le fragole.
Il nostro suggerimento? Un nastro bianco a decorare, qualche filo di rafia, del grogrè, o un bordo di pizzo, perché il cibo nutre a partire dagli occhi.

contenitori in vetro

Si ispira alla “diner en blanc”  parigina, il pic-nic in bianco organizzato da Romana Selli con i ragazzi dell’istituto agrario Persolino. Oltre ai dettagli già citati, sarà bello impreziosire la mise en place con candele, fiori bianchi, cappelli, potrete trovare dettagli dal pic-nic in bianco della Cucina di Calycanthus di qualche tempo fa.